Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il sito www.fondazionemele.it fa uso, in alcuni casi, dei cookie. Il loro impiego prevalente è legato a motivi tecnici e di funzionamento del sistema.

Le informazioni raccolte dai cookie non hanno lo scopo di identificare l'utente personalmente, ma contengono dati generali sulle impostazioni del computer, il sistema operativo, l'indirizzo IP e i tempi di navigazione sul sito web.

Le informazioni raccolte possono essere utilizzate in forma aggregata per l'attività di marketing e di analisi dell'uso del sito web.

Cosa sono i cookie

I cookie sono stringhe di testo di piccola dimensione, inviate da un server ad un web client (un'informazione memorizzata dal sito web, visitato nel computer del navigatore).

Vengono impiegati, in generale, per ricordare le preferenze, i dati e le informazioni di navigazione dei visitatori su quel particolare sito web, ma non contengono dati personali.

L'uso dei cookie

La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma è possibile modificare le impostazioni del browser, per cancellare i cookie o impedire l'accettazione automatica.

All'utente del sito viene consentito di rifiutare l'uso dei cookie. Se l'utente rifiuta l'uso dei cookie, la possibilità di fornire servizi personalizzati sarà limitata. In tale ultimo caso alcune occorrenze del Sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili.

Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Internet Explorer: http://support.microsoft.com/kb/278835

Internet Explore [versione mobile]: http://www.windowsphone.com/en-us/how-to/wp7/web/changing-privacy-and-other-browser-settings

Chrome: http://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en-GB&answer=95647

Safari: http://docs.info.apple.com/article.html?path=Safari/5.0/en/9277.html

Safari [versione mobile]: http://support.apple.com/kb/HT1677

Firefox: http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookies

Blackberries: http://docs.blackberry.com/en/smartphone_users/deliverables/32004/Turn_off_cookies_in_the_browser_60_1072866_11.jsp

Android: http://support.google.com/mobile/bin/answer.py?hl=en&answer=169022

Opera: http://www.opera.com/browser/tutorials/security/privacy/

Si ricorda che, disabilitando i cookie nel proprio browser, queste impostazioni si applicano a tutti i siti web e non solo a questo.

Tipi di cookie

Esistono due tipi di cookie:

cookie di prima parte (o proprietari): soggetti e leggibili dal solo dominio, che li ha creati;

cookie di terze parti: soggetti e creati da domini esterni a quello, che stiamo visitando.

E possono essere

di sessione (o temporanei): si eliminano alla chiusura del browser;

persistenti: restano memorizzati come file, anche dopo la chiusura del browser e si eliminano dopo un certo periodo di tempo prestabilito.

Per maggiori informazioni su cookie visita: http://www.cookiecentral.com.

I cookie e www.fondazionemele.it

Il sito luimo.org utilizza cookie, di diverse tipologie, per finalità e scopi molteplici:

cookie di prima parte, per le statistiche web (eseguite sulla base di dati aggregati e anonimi);

cookie di terza parte, per gli strumenti di condivisione delle pagine e per i servizi legati ai social media.

Per informazioni sui plug-in sociali di Facebook, visita https://www.facebook.com/about/privacy/your-info-on-other.

Eventuali modifiche a questa politica saranno pubblicate in questa sezione ed entreranno in vigore all'atto della pubblicazione. L'uso continuato del sito web costituisce accettazione di tali cambiamenti.

Information About Cookies on www.prestigehotels.it website

Overview

Cookies are small text files placed on your computer by Websites you visit. On 25 May 2011, Directive 2009/136/EC, (the "Cookies Directive"), which amends Directive 2002/58/EC, came into force in the European Union (EU).

Among other things, this Directive states that "the storing of information or the gaining of access to information already stored, in the terminal equipment of a subscriber or user is only allowed on condition that the subscriber or user concerned has given his or her consent, having been provided with clear and comprehensive information".

This document contains a description of the cookies used on the OpenText Website. You can manage these cookies through your web browser setting or through this site’s cookie preference settings.

Our Website is evolving as we continue to take steps to implement the relevant measures set out in the Cookies Directive. Consequently, this web page and the information here will be reviewed and updated from time to time.
Cookies Used On This Website

Below, you will find a list cookies created and read when browsing the OpenText Website. We have grouped these cookies based on the International Chamber of Commerce (ICC) cookie guide, which currently identifies four categories:

1.  Strictly necessary cookies

2.  Performance cookies

3.  Functionality cookies

4.  Targeting or advertising cookies
Category 1: Strictly Necessary Cookies

Strictly necessary cookies are those whose storage is necessary to provide the services explicitly requested. We use them to remember you as having logged into this Website, enabling you to use shopping cart checkout, as well as other Website applications you have requested.

These cookies are "strictly necessary" to provide services "explicitly requested" by you; allowing these cookies is a condition of using this Website.

Category 2: Performance Cookies

Performance cookies collect anonymous information on the pages visited. We use performance cookies to collect information about how visitors use our Website. All information these cookies collect is aggregated and therefore anonymous; the information these cookies collect is only used to improve how our Website works.

Category 3: Functionality Cookies

Functionality cookies remember choices you make and are used to improve your experience.

We use functionality cookies to track user visit data in pseudonymised form, unless a visitor provides us their personal data through creating a profile.

Category 4: Targeting Cookies

Targeting cookies collect information about your browsing habits in order to make advertising relevant to you and your interests. Targeting cookies to allow you to easily link to social sites like Facebook. This information about your activity could be used to target advertising.

Further Reading
Information about cookies

For more information on the EU Cookie Directive, visit Cookiepedia at http://cookiepedia.co.uk/eu-cookie-law.

Useful information about the technical aspects of cookies can be found at: http://www.allaboutcookies.org

Attività istituzionale

La Fondazione ha promosso, supportato e coordinato con sostegni professionali e finanziari le più significative espressioni delle eccellenze artigianali della Campania:

Arte sacra e presepiale:
corsi di formazione curati dall'Associazione Theotokos per il restauro di pastori napoletani antichi;

"te piace 'o presepe? no nun me piace ..."
Edoardo - Natale in casa Cupiello. Sostegno pluriennale all'Associazione Artigianale Amici dei Presepi di San Gregorio Armeno (la Via dei Presepi) interprete della simbologia popolare del Pastore Napoletano;

Arte grafica:
corsi di formazione sulle tecniche di composizione, curati dal maestro Mario Raffone;

Legatoria artistica:
corsi di formazione sulle tecniche di cucitura e legatoria d'epoca, curati dalla Legatoria Artigiana di Annalisa Mignogna Merlino;

Marmorizzazione della carta:
corsi di formazione sulla tecnica di lavorazione e applicazione della materia, curati dal maestro Gianpaolo Della Valle;

Lavorazioni di coralli, cammei e pietre dure:
la creazione e gestione di una prestigiosa scuola di formazione professionale. Scuola che opera in aule e laboratori concessi in comodato dal Comune di Torre del Greco;

Arti varie:
l'approfondimento di tecniche conoscitive sull'artigianato artistico in genere nell'ambito della struttura "Cittadella dell'artigianato artistico" promosso dal Comune di Napoli;

Falegnameria, ebanisteria e ceramica: corsi di formazione realizzati per i giovani ospiti dell'Istituto di Nisida, struttura del Ministero di Grazia e Giustizia;

Carpenteria - Maestri d'Ascia:
apprendistato delle metodiche per il recupero all'"originale" delle imbarcazioni d'epoca di notevole interesse storico. Recupero di La Spina, primo prodotto (1929) della cantieristica italiana nella classe 12 metri stazza internazionale. Intervento realizzato dal Cantiere Aprea Peninsula Navis, nelle aree dello Stabilimento Militare Produzione Cordami di Castellamare di Stabia. Aree messe a disposizione dall'Agenzia Industria Difesa;

Ceramica tipica:
corsi di formazione curati dall'Associazione Centro d'Arte Vietrese di Giovanna Solimene;

Arte della lavorazione del metallo e della doratura e finitura del legno:
nell'ambito del progetto "l'Impresa di fare impresa", coadiuvati dall'Ufficio per la Pastorale del Lavoro dell'Arcidiocesi di Napoli. L'avviamento di corsi di formazione sulla lavorazione artistica dei metalli e sui procedimenti per la lavorazione e doratura del legno. Corsi realizzati in locali concessi in uso gratuito dalla Curia di Napoli;

Arte della lavorazione della roccia vulcanica verde,
addestramento di scalpellini nel progetto di recupero della pieve rurale del sito monumentale e ambientale della Chiesa del Ciglio a Serrara Fontana – Isola d'Ischia;

Arte della liuteria:
lezioni di formazione teorico pratiche sul restauro di antichi strumenti a corda. Lezioni realizzate, in collaborazione con il Pio Monte della Misericordia, nell'ambito del progetto "la casa delle arti e dei mestieri".

Inoltre la Fondazione, nel corso degli anni ha:

• erogato a titolo di liberalità buoni d'acquisto a riconoscimento di comprovati meriti professionali a artigiani storici della città, per il rinnovo delle loro attrezzature di laboratorio;

• attribuito borse di studio per allievi dell'Istituto Professionale Statale Boccioni per meriti scolastici;

• disposto borse di studio a studenti meritevoli della Scuola di Alta Formazione Europea Jean Monnet sul progetto di studio per lo sviluppo compatibile delle imprese artigiane della Campania nel bacino del Mediterraneo;

• sostenuto, come maggiore finanziatore, l'Associazione Amici di Capodimonte (patrocinata dall'Ufficio Scolastico Regionale del Ministero della Pubblica Istruzione, dalla Provincia e dal Comune di Napoli), per il progetto didattico indirizzato alla conoscenza e sensibilizzazione delle eccellenze della storia, della cultura e dell'arte artigianale della Campania. Il progetto, confezionato per gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Napoli, si realizza con l'illustrazione degli argomenti nelle stesse aule scolastiche e con successive visite ai laboratori di restauro della Soprintendenza dei Beni Culturali.

Le attestazioni all'opera sociale di formazione professionale, alla narrazione storica, all'impegno artistico e culturale, frutto dell'attività della Fondazione, sono testimoniati dalla letteratura e dalle manifestazioni pubbliche nelle quali si è celebrata l'impresa dei Mele:

• esposizione al Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes I Manifesti Mele: immagini aristocratiche della belle époque per un pubblico di grandi magazzini, evento a cura di Mariantonietta Picone Petrusa, catalogo A. Mondadori, Milano 1988;

• pubblicazioni mensili, nel biennio 2005/7 sulla rivista patinata "Den", dell'inserto di 4 pagine Immagini di un tempo che fù. Episodi evocativi estratti dall'Archivio Mele raccontati da Francesca Mele;

• convegno di Ischia sulla "Creatività Sartoriale della Campania" 2010;

• cerimonia d'apertura della sezione museale dei Manifesti Mele al Museo di Capodimonte a cura di Fabrizio Vona, Soprintendente il Polo Museale della Città di Napoli, e Alfonso Mele, Presidente Fondazione Mele. Conferenzieri Nicola Spinosa e Franco Tortorano, 2012;

• L'oro di Napoli produzione televisiva di Sky Arte, documentario rievocativo dei Magazzini Italiani Mele realizzato nelle sale del Museo di Capodimonte e condotto da Iaia Forte, 2014;

• esposizione di Parigi dei Manifesti Mele Les Affiches Artistiques des Grands Magasins Mele de Naples alla Business School Novancia e alla Maison d'Italie in occasione del colloquio internazionale sul tema del commercio e della grande distribuzione Etienne Thil. Conferenzieri Enrico Colla, Paul Lapoule, Francesca Mele, Franҫois Brobrie, Franco Fava, 2015;

• La Fondazione Mondragone ha ospitato la mostra Magazzini Novità, organizzata in collaborazione con la Fondazione Emiddio Mele e il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale della Seconda Università degli Studi di Napoli. L'occasione del seminario e della mostra sono solo il primo passo di una collaborazione tra le tre istituzioni fondata sull'impegno profuso nell'ambito dei percorsi di formazione (attività formative nel tessile, nella conoscenza e valorizzazione della storia del costume, nello studio delle innovazioni tecnologiche per le nuove generazioni). L'esposizione curata da Alessandra Cirafici e Caterina Fiorentino, con il concorso di un eminente comitato scientifico, ha raccontato la storia dei Magazzini Mele, mettendo in scena alcuni manifesti storici, oggi esposti al Museo di Capodimonte, donati dalla famiglia Mele. Inoltre, abiti, accessori e cataloghi che provengono dalla Fondazione stessa e dall'archivio della Fondazione Mondragone (Polo Regionale della Moda e Sede del Museo del Tessile e dell'Abbigliamento). Il cuore della mostra è uno spazio che, in senso metaforico, mette in scena la vertigine della merce in vetrina, attraverso un allestimento che allude all'idea del Magazzino Novità del viaggio e dello stoccaggio della merce, in grande quantità (2016).

Sviluppi

In continuità con le idee innovative dei fratelli Mele, la Fondazione ha inteso proseguire sulla strada da loro tracciata con il finanziamento delle migliori realtà del tessuto artigianale del territorio campano. In un processo virtuoso mirato alla valorizzazione delle risorse umane della regione.
Il patrimonio della fondazione è costituito anche da una consistente raccolta di manifesti della collezione Mele.