Estro creativo

I “Magazzini Italiani” guadagnano sempre maggiore popolarità, questo consentì ai fratelli Emiddio ed Alfonso Mele di portare avanti iniziative pubblicitarie anche con l’ausilio di striscioni e addobbi impiegati per occasioni importanti come le visite dei sovrani a Napoli, le feste di carnevale cui erano invitati centinaia di bambini in maschera, spettacoli teatrali al Salone Margherita, distribuzione gratuita di prodotti e la celebre e originale trovata pubblicitaria delle zebre.

Per un lungo periodo le più importanti strade di Napoli erano attraversate da carrozze trainate da due zebre e guidate da un “colored” in abito di gala. Era la carrozza Mele per le consegne a domicilio che si fermava presso le abitazioni dei clienti, qui due fattorini, avevano il compito di consegnare gli acquisti agli affezionati habituée dei magazzini “ E. & A. Mele”.

Questa fu la geniale trovata di cui si favoleggiò a lungo nei salotti e sui giornali dell’epoca.
Una curiosità, racconta che i fratelli Mele acquistarono le zebre dal proprietario di un circo equestre ed in seguito assunsero un domatore per prendersi cura degli esotici animali.